Trentacinque eventi al 46° Cantiere Internazionale d’Arte

di Roberto Del Nista

Si svolge dal 15 luglio al primo di agosto tra Montepulciano e la Valdichiana senese la programmazione dell’edizione 2021 dei Cantieri d’Arte. Il tema conduttore è il contrasto tra la contemporaneità e il classicismo, in un cartellone con anteprime nazionali di opera, concertistica, danza, teatro, letture e performance varie. Gli eventi in programma sono accomunati da una filigrana di connessioni sottili, caratterizzate da accostamenti audaci e dialoghi inediti per invitare alla riflessione e generare confronti tra linguaggi e poetiche differenti. Una particolare sensibilità è rivolta alle forme contemporanee, poiché molteplici nuovi lavori sono appositamente commissionati ad autori innovativi, rinnovando la cooperazione tra nuovi talenti e artisti affermati.

Le essenze artistiche della «musica, il teatro, la danza – spiega il direttore artistico Mauro Montalbetti – entrano in relazione con le persone, la società, il territorio: su questa convinzione Henze creò il Cantiere Internazionale d’Arte, sulla stessa idea ho costruito il mio percorso di compositore e anche la nuova avventura in una direzione artistica tanto prestigiosa.»

Tra i vari appuntamenti, la lirica è interessata dalla prima assoluta di Else, con musica di Federico Gardella su libretto e regia di Cecilia Ligorio: una condanna all’abuso di potere sull’intimità visto come una malattia del nostro tempo; il nuovo lavoro è ispirato a La signorina Else di Arthur Schnitzler.

Il Teatro musicale prevede Centanni, di Laura Fatini, tratto da La bella addormentata su musiche di Vannoni; nel repertorio delle prime assolute sono inseriti nuovi brani di Boccadoro, Molino, Gorini, Muratore, Chahian, Capogrosso, Ravera, Belli.

Singolare la serata per il teatro-danza: Figli di un dio ubriaco, una produzione ibrida tra musica barocca, danza contemporanea e recitazione; come organico sono contemplati undici attori-danzatori di Balletto Civile, in età compresa tra i 9 e 76 anni. Il progetto, guidato da Michela Lucenti, esprime il movimento dei corpi ispirato all’arte barocca, interpretando antieroi delle periferie del mondo danzando su musiche di Monteverdi, Salomone Rossi, Barbara Strozzi e Isabella Leonarda.

Sono altresì previsti spettacoli dedicati a Dante contemporaneo, omaggi a Piazzolla, un Trovatore in forma di ballo liscio, due incontri letterari, un’esposizione visiva e un workshop di arte scenica sulla figura di Molly Bloom.

L’intera manifestazione è sostenuta da MiC, Regione Toscana, Comune di Montepulciano e Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. A partire dall’epicentro poliziano, il calendario coinvolge i Comuni di Cetona, Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, Trequanda.

Info e programma completo

www.fondazionecantiere.it